asar alto garda
“Olivi e olio e Tignale”
Immagini di domenica 30 ottobre 2011
Olivi e olio a Tignale
Dalla Gardesana, tra Gargnano e Pra dela fam, si devia per Tignale. Percorsi 500 m, ci si ferma nel parcheggio, da cui prende il via l’escursione.

Imboccata a sinistra la comoda strada asfaltata che porta verso Piazze, si arriva al Mulino, dove si prende a destra la carrareccia per Piovere di Tignale. Attraverso un antico oliveto tutto terrazzato, in 30’ si giunge alla chiesetta di San Marco a Piovere (m 415 s.l.m.).

Superato il piccolo centro storico della frazione, si arriva al Poggio, dove comincia il tratto meno agevole, quello che in poco più di un’altra ora porta, lungo la Bassa Via del Garda (segnavia n. 265), attraverso la suggestiva Val dei Canài, ad Aer (m 571 s.l.m.).

Per un tratto di circa 300 metri il percorso (con attraversamento del Rio Piovere e due belle cascate) è piuttosto scosceso, poi si apre pianeggiante nel bosco fino alla chiesetta dei Santi Bernardo e Valentino. Siamo ad Aer, altra frazione di Tignale.
Da Aer a Gardola, capoluogo del Comune di Tignale e sede dell’oleificio, si procede sul piano lungo il marciapiede a lato della strada asfaltata.