asar garda
Sabato 28 maggio 2016 - 7ª escursione Asar Dal Passo di San Valentino al Corno della Paura e a l Monte Vignola

Ore 7.30: Partenza da Salò - Parcheggio Centro agri colo gardesano in località Pozzo.
Si percorre la Gardesana; a Riva si prosegue per Na go e Mori; si sale poi verso Brentonico, si supera il centro abitato in direzione di San Valentino, fino al passo a quota m. 1300.

Ore 9.15: Arrivo previsto al Passo di San Valentino ; si prosegue lungo la strada asfaltata, carrabile nei mesi estivi fino all’altezza di Malga Postemon; si lasci ano le auto in uno slargo.

Ore 9.30: In cammino lungo la strada in dolce salit a fino al Corno della Paura a quota m. 1518, che si raggiunge in 1 ora.
Si trovano i resti di manufatti militari, resti di trincea e postazione per cannon e in direzione della sottostante bassa Val Lagarina perc orsa dall’Adige. Dal Corno della Paura si domina l’abitato di Sabbio nara d’Avio e il castello omonimo, la Val d’Adige i n direzione di Verona; di fronte i monti Lessini e le Piccole Dolomiti con la cima Carega. Si prosegue lungo l’ampio sentiero che scende dolce mente fino a Bocca d’Ardole a quota m. 1390 proseguendo poi verso il Monte Vignola, a quota 160 0, che si raggiunge dopo 1 ora e 15 minuti. Arrivo previsto alle ore 12.00.
Ai piedi della Cima si trovano i manufatti militari e una grande cisterna in pietra per la raccolta de ll’acqua piovana, realizzati dagli austriaci che però abband onarono il presidio dopo l’entrata in guerra dell’I talia, per ritirarsi a nord sul monte Creino (Val di Gresta) e a sud sul Pasubio.
Dalla cima si gode un panorama a 360°: dalla catena del Baldo, al Tremalzo e più a nord il gruppo dell’Adamello, la Presanella, le Dolomiti di Brenta e a seguire altre cime delle Dolomiti fino alle Pa le di San Martino. Verso est- sud est l’Ortigara e il Pasubio . Dopo il pranzo al sacco il ritorno è previsto lungo lo stesso percorso. Per chi lo desidera è possibil e un percorso alternativo dalle Colme di Vignola lungo l a parte alta delle piste della Polsa fino a Malga Pravecchio di sopra e da lì fino al punto di parten za. Il percorso alternativo consente di ammirare la fio ritura in pieno sviluppo.
Ore 15.30-16.00 (in base alla durata della sosta) a rrivo alle auto. Rientro a Salò con arrivo previsto tra le ore 18.00 -18.30.
Sono richiesti scarponcini e attrezzatura escursion istica adeguata (è indispensabile la protezione in caso di maltempo). Info: Gianpaolo Comini, Sandra Lusetti, Claudia Dal boni (0365.41205). È obbligatoria l'adesione all'ASAR per il 2016.
Il regolamento delle escursioni e delle visite guidate è nel sito www.asar-garda.org