asar salò
Lungo la Bassa via del Garda
Percorso escursionistico ad anello tra Muslone-Piovere-Aer
e le cascate della Val dei Canai.
Domenica 29 aprile 2012

Ritrovo
Ore 9.00 a Muslone (m 462 slm), frazione di Gargnano, che si raggiunge, percorrendo la statale in direzione Riva, deviando al bivio posto a circa 2 km dopo il semaforo del capoluogo. Per chi proviene dalla direzione opposta, la deviazione è a circa 500 metri dall’uscita dell’ultima galleria della Gardesana. Dal bivio la strada sale per altri 3 km, fino alle porte del paese (parcheggio).
Programma:

Ci si avvia in direzione di Piovere lungo il segnavia BVG bianco-rosso n. 265, deviando, dopo circa 300 metri, sul segnavia n. 263, abbassandoci fino alla sottostante località La Spiasa. Questo percorso ci permette di attraversare un bosco di lecci di grande valore naturalistico, con esemplari che superano i dieci metri di altezza. Dopo una discesa piuttosto ripida, prendiamo a sinistra seguendo sempre il segnavia n. 263 che si inoltra in una fascia di uliveti salendo gradatamente fino a raggiungere il sagrato della chiesa di Piovere, posta in posizione incantevole, punto obbligato per una sosta. Ripreso il cammino attraversiamo il paese di Piovere raggiungendo la zona del ristorante Al Poggio. Da qui si prosegue su sentiero pianeggiante, in direzione Aer, raggiungendo la Val dei Canai, che costeggeremo per un tratto ammirando un primo gruppo di bellissime cascate. Un altro strappo in salita e ci portiamo sulla strada che ci condurrà ad Aer, frazione del comune di Tignale.

Riprendendo il segnavia n. 265, rientriamo nella vallata di Piovere, scendendo fino a guadare il torrente, che ci sorprenderà nuovamente con i suoi salti d’acqua.
Da qui torniamo sui passi dell’andata rientrando a Piovere e poi, seguendo sempre il segnavia n. 265, proseguendo verso Muslone. Man mano che ci avviciniamo al paese i campi terrazzati si diradano e si attraversano alcune pietraie che, originate dai detriti di frana alla base delle pareti rocciose, scendono a valle, tagliando il sentiero e dando l’illusione di tuffarsi direttamente nelle acque del Garda. Poco più avanti, rieccoci a Muslone e al punto di partenza.

Ore di cammino effettivo: circa 4,00
Rientro previsto per le ore 14,30-15,00.


L’escursione si effettuerà anche in caso di tempo incerto.
Sono richiesti scarponcini e attrezzatura escursionistica adeguata. Pranzo al sacco.
L’escursione, che si svolge in collaborazione con il Gruppo escursionistico di Gargnano “La Variante”, si sviluppa lungo l’asse della Bassa Via del Garda, dedicata a Roberto Montagnoli.

Immagini realizzate da Claudia Dalboni

Fai clic su un'immagine per visualizzarla in dimensioni maggiori.