ASAR
"Alla Rocca di Manerba" 11 aprile 2010
Si percorre per un tratto Via Rocca, poi si attraversa la campagna coltivata ad oliveto e seminativo e si giunge alla chiesetta campestre di San Giorgio, edificata sul ciglione della falesia.
Antichissima, come lascia intendere la titolazione, già cadente nel 1538, quando il Visitatore decretava la riparazione del tetto, restaurata nel 1582 e mantenuta decorosa a cura dei manerbiesi.
Il pronao è stato aggiunto nel 1609.
Quindi si piega verso Nord e si percorre per tutta la sua lunghezza il sentiero detto La Canal che corre infossato in una cengia lungo il margine della falesia. Si risale leggermente e si continua lasciando sulla destra il Casello dell’Alta velocità che negli anni ’30 del secolo scorso ospitava la strumentazione per misurare la velocità degli idrovolanti della Pattuglia Alta Velocità stanziata a Desenzano...........
Immagini realizzate da Ezio BELLOT